Portopalo Di Capo Passero Hotel La Rosa Dei Venti

Contattaci

C.da Corridore Campana 96010 - Portopalo di Capo Passero (SR)

Hotel La Rosa Dei Venti
C.da Corridore Campana
96010 - Portopalo di Capo Passero (SR)
info@hotellarosadeiventi.it

Nei pressi di Marzamemi e Portopalo

Marzamemi

Al confine estremo della Sicilia fà triangolo con Pachino e Portopalo, Marzamemi paesino costruito intorno ad una vecchia tonnara. Baciata dal mare dove si possono trascorrere le vacanze in allegria e tranquillità allo stesso tempo.
Paesino turistico oggi dove i prodotti della tonnara sono acquistabili in loco da imprese locali artigiane.
Raggiungibile dalla statale dove il panorama del litorale è uno spettacolo da non perdere per raggiungere il vicinissimo paese Portopalo di Capopassero.
A luglio viene celebrato il famoso “Cinema di Frontiera” ed il paese si popola di personaggi famosi e manifestazioni cinematografiche. Si ricorda il famoso fil che ha reso possibile l’evento del cinema di frontiera “SUD”

Portopalo Il Famoso Promontorio

Greci, Romani, Arabi, Fenici: quante civilta hanno solcato questo mare!

I pochi superstiti scampati al massacro di Dionisio il Vecchio trovarono rifugio presso le coste dell’estrema punta sud – est della Sicilia, a ridosso di Pachys, un promontorio di origine vulcanica.
Oggi il promontorio si chiama Capo Passero, e ai suoi piedi sorge Portopalo, immerso in una natura ancora intatta e incontaminata, bagnato da un mare dai vivi riflessi smeraldini. Portopalo, il cui vecchio nome era Terra Nobile, fu fondata nel 1778 dal barone don Gaetano Deodato – Moncada che, nel 1792, fece costruire a proprie spese le prime cento case nei pressi della tonnara. Fino alla soppressione della feudalita, nel 1812, Portopalo rimase villaggio suburbio di Noto, per poi passare sotto il decurionato di Pachino, dal quale si svincolo nel 1974, divenendo comune autonomo. Miti, leggende e racconti popolari si rincorrono e si intrecciano, mescolandosi a storie realmente successe…

Noto

Una delle piu’ belle città della Sicilia ed offre un panorama architettonico unico al mondo per il suo splendido barocco dal carattere floreale. Ogni angolo di Noto riserva piacevoli sorprese.
Nel mese di maggio viene festeggiata l’infiorata dove attraverso i fiori vengono espressi con arte i pensieri di ogni artista ed è una sagra della “Primavera barocca”.
Nei dintorni da non perdere L’eremo di San Corrado , il santuario di Santa Maria della Scala.